aumentare le vendite ecommerce

Sono mesi che lavori al lancio del tuo nuovo e-commerce. Hai ottimizzato la grafica, caricato i prodotti, aperto i tuoi canali social, collegato il tuo account Google Analytics. Insomma è veramente tutto pronto! Cosi dopo aver messo il tuo shop online non rimane che aspettare l’arrivo di centinaia e centinaia di ordini.

Passa il primo giorno e l’amico decide di fare un primo ordine. Tu sei gasatissimo e aspetti impaziente l’arrivo di altri ordini. Ma poi passano i giorni, le settimane, i mesi e il numero degli ordini non cresce.

Già, perché mentre pensavi ad ottimizzare la grafica ed aprire i canali social, hai tralasciato un particolare molto importante, anzi direi “vitale“, nel mondo delle vendite online.

Questo “particolare” nel gergo dell’e-commerce si chiama traffico e ti assicuro che è la linfa vitale di ogni shop online. Senza di lui le vendite nel tuo e-commerce non aumenteranno mai!

Ricordati che non tutte le persone che entreranno nel tuo shop acquisteranno qualcosa ma solo una piccolissima parte (1/2% a seconda del tuo settore, praticamente se 100 persone visitano il tuo sito soltanto 1 o 2 acquisteranno).

Quindi per aumentare le vendite del tuo e-commerce non devi fare altro che portare quanti più utenti possibile (se sono in target è meglio) nel tuo shop.

Eccoti 5 modi che garantiranno un flusso di traffico continuo al tuo e-commerce.

Facebook, Google e Instagram Advertising

Pagare per portare traffico sul tuo sito. In parole semplici è così che funzionano gli annunci a pagamento su FB e Google (e non solo). Tu crei il tuo annuncio, stabilisci il target di riferimento, imposti il budget mensile o giornaliero che vuoi spendere ed è fatta! In realtà non è cosi semplice. Le campagne a pagamento hanno bisogno di uno studio approfondito prima di essere lanciate altrimenti rischi solo di bruciare soldi. Se non sei ferrato sull’argomento ti consiglio di rivolgerti ad un’agenzia o un professionista. Le campagne a pagamento, se fatte bene, riescono a portare risultati, a livello di traffico (e conversioni), in pochissimo tempo.

SEO (Search Engine Optimization)

Il posizionamento SEO consiste nell’ottimizzare un sito web affinché compaia per primo nei risultati di ricerca per una determinata parola chiave. Semplifichiamo. Se nel tuo e-commerce vendi ad esempio “Cucce per cani” dovrai ottimizzare il tuo shop in modo da risultare tra i primi per tutte quelle persone che cercheranno “Cucce per cani”. Detto cosi probabilmente può sembrare molto semplice ma in realtà non lo è! Il posizionamento SEO è un processo molto lungo e dalle mille sfaccettature che deve essere svolto da un vero professionista. Per avere dei risultati ci vorrà molto tempo (mesi o anche anni) ma in compenso riuscirai a portare sul tuo sito un flusso di traffico costante a costo (quasi) zero.

Comparatori di prezzi

I comparatori di prezzi sono dei siti web che permettono agli utenti di comparare i prezzi di diversi venditori sul web rispetto ad un determinato prodotto. Se ad esempio sono interessato ad acquistare una tv nuova, potrei semplicemente fare una ricerca su qualche comparatore per verificare chi ha il prezzo più basso. Questa tipologia di siti web riesce a garantire alti flussi di traffico al nostro sito web a prezzi decisamente abbordabili. Quest’ultimo non è uguale per tutti. Alcuni comparatori richiedono un costo fisso mensile, altri scelgono di farsi pagare in base ai click sui prodotti e altri ancora invece addebitano un costo solo nel caso in cui l’utente acquista il prodotto.

Email marketing

Questo metodo in realtà non è adatto a tutti in quanto devi disporre di un database di utenti che si sono iscritti alla tua newsletter o al tuo shop. Quindi non è sicuramente adatto a chi ha lanciato un nuovo e-commerce (a meno che tu non abbia fatto lead generation prima del lancio). Spesso ci dimentichiamo di tutte quelle persone che hanno consapevolmente lasciato la loro email per rimanere aggiornati sul nostro brand. È proprio questo il motivo per cui l’email marketing è cosi potente. Le persone di cui abbiamo l’email sono tutte potenzialmente interessate ad acquistare i nostri prodotti. Dobbiamo solo ricordarglielo inviando con costanza contenuti periodici e/o offerte.

Social Media

I social media sono delle piattaforme piene zeppe di utenti a qualsiasi ora del giorno. Quelle persone sono li perché sui social trovano dei contenuti di loro gusto e quindi spendono ore e ore a divorare quei contenuti. Dobbiamo quindi essere bravi a creare contenuti interessanti per il nostro target in modo da coinvolgerli e portarli sul nostro sito. Se ad esempio vendi accessori per l’arredamento non pubblicare post con i prodotti che vendi. Piuttosto pubblica idee su come arredare una stanza oppure come rendere una stanza più luminosa. Questo tipo di contenti saranno sicuramente più interessanti e stimolanti per i tuoi potenziali clienti.

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici

Categories:

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *