amazon non è invincibile

Amazon oggi è una delle aziende più grandi del mondo. Oltre 300.000 dipendenti, ricavi per 141 miliardi (solo la parte marketplace), 13,7 milioni di pacchi spediti ogni giorno sono tutti numeri che metterebbero paura a qualsiasi imprenditore. Per dirla tutta, sembra che ultimamente Amazon abbia comprato degli aerei per velocizzare ancora di più il reparto logistico e ne comprerà altri nei prossimi mesi.

Ma come si fa a competere con un’azienda che continua a crescere di anno in anno senza risentire minimamente della crisi economica mondiale?

Non è per nulla facile! Amazon ci ha abituato ad avere un servizio sempre al top: consegne veloci, costo di consegna gratuito, resi gratuiti ed illimitati che difficilmente un e-commerce medio/piccolo riesce a sostenere.

Ma allora competere è impossibile? Probabilmente si, infatti il segreto è DIFFERENZIARSI!

Ecco alcuni esempi di e-commerce che hanno vinto grazie alla differenziazione:

  • Velasca: questo e-commerce, nato nel 2013, è riuscito a portare online i piccoli calzolai italiani. Sul loro shop, è possibile acquistare scarpe artigianali fatte in Italia. Negli anni sono cresciuti tantissimo ed hanno anche aperto ben 9 shop fisici in Italia e 2 in Europa
  • Marthas Cottage: nato anch’esso nel 2013, è il più grande e-commerce europeo dedicato al mondo dei matrimoni. Ha più di 5000 articoli dedicati alle cerimonie e feste di nozze.
  • Mukako: fondato nel 2015, è uno shop dedicato al mondo dei bambini. Il prodotto di punta è un tavolo da gioco per bambini che ha vinto diversi premi a livello internazionale. L’azienda, Mamma 2.0, ha raccolto ben 7,5 milioni di euro in equity.

Altre aziende che potrei citare sono ad esempio Lanieri, Vino75, Tannico.

Cosa hanno in comune tutte queste aziende?

Hanno scelto una nicchia e sono diventati i migliori di quella nicchia. Amazon infatti non riuscirà mai a portare sul suo store i piccoli calzolai o le piccole cantine. Questi shop infatti offrono assistenza personalizzata ai propri clienti tramite chat e/o telefono cosa che Amazon non fa e che probabilmente non farà mai.

Se ad esempio voglio comprare un paio di scarpe su Velasca magari prima faccio una chiacchierata in chat per capire come vestono. Oppure se voglio regalare un gioco al mio bambino mi piacerebbe parlare con Mukako per capire tutte le funzionalità del loro tavolo da gioco.

È proprio grazie a questi punti di forza che gli e-commerce sopra citati sono riusciti a farsi spazio ed affermarsi nel mondo delle vendite online.

E tu conosci altri e-commerce che sono riusciti a differenziarsi? Scrivimelo nei commenti

Fonte (Fatturato Amazon:https://vincos.it/2020/07/23/amazon-ricavi-2019-e-sviluppi-futuri/

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici

Categories:

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *