quanto costa fare ecommerce

Si è vero il mondo e-commerce sta crescendo a ritmi vertiginosi. Ma è anche vero che 3 e-commerce su 5 chiudono dopo circa 1 anno.

Non basta andare online per iniziare a vendere! Se non si ha un progetto ed una strategia chiara risulta veramente difficile emergere.

Voglio porti una domanda. Se per aprire un ristorante da 100mq costa da 50.000€ a 100.000€ e per un negozio di abbigliamento ci vogliono dai 50.000€ agli 80.000€, perché per lanciare un e-commerce dovrebbero bastare 10.000€?

Se pensi di lanciare un e-commerce ed iniziare a vendere con pochi spiccioli purtroppo devo deluderti. L’apertura di un e-commerce può essere paragonata a quella di un negozio fisico. Ci vuole sostanzialmente lo stesso investimento (forse anche di più), cambiano solamente gli asset.

E-commerce vs negozio fisico: chi costa di più?

Molti pensano che aprire un e-commerce sia meno costoso rispetto ad aprire un negozio fisico. Penso che questa convinzione sia dovuta al fatto che noi immaginiamo l’e-commerce come un qualcosa di astratto, virtuale che non possiamo toccare con mano e quindi non riusciamo a percepire il valore (e valutare i costi).

In realtà un e-commerce è un’azienda come tante altre dove i costi sono praticamente uguali ad un’impresa fisica, cambia solo il modo di chiamare gli asset.

Quando nell’e-commerce parliamo di “piattaforma” in uno store fisico si chiama “negozio“.

Quando nell’e-commerce parliamo di “hosting e dominio” nel negozio fisico si chiama “affitto“.

Quando nel negozio fisico parliamo di “attrezzature” nell’e-commerce si chiamano “software“.

La differenza sta nel fatto che mentre le attrezzature di un negozio fisico perdono valore nel tempo, un e-commerce che cresce e acquisisce clienti aumenta di valore nel tempo.

Qui ti farò un confronto dei costi per l’apertura di un e-commerce e di un negozio fisico.

Ovviamente questa è una generalizzazione in quanto i costi possono variare in base a:

  • Piattaforma utilizzata
  • Tipologia di società scelta (SRL o ditta individuale)
  • Prodotti proprietari o terzi
  • Magazzino o dropshipping
  • Posizione del locale in affitto

E-commerceCosti
Setup piattaforma15.000€
Integrazioni varie5.000€
Software vari1.500€
Imballaggi1.500€
Apertura e gestione attività 3.000€
Ufficio e utenze1.500€
Spese extra1.500€
Marketing20.000€
50.000€

Come avrai notato non ho aggiunto costi per il personale, costi per l’acquisto degli articoli, costi di spedizione, commissioni di pagamento e tutti quei costi che variano in base alla dimensione dell’azienda e al volume delle vendite.

Negozio fisicoCosti
Affitto e ristrutturazione20.000€
Arredamento e/o attrezzature15.000€
Sito web3.000€
Hardware e Software2.000€
Apertura e gestione attività 3.000€
Ufficio e utenze1.500€
Consulenze varie1.500€
Marketing5000€
51.000€

Anche qui ho voluto omettere i costi del personale, il costo per l’acquisto dei prodotti e le commissioni per i pagamenti elettronici.

Come puoi vedere il budget iniziale per il lancio di un e-commerce e di un negozio fisico sono praticamente uguali.

Quello che voglio farti capire è che non si lancia uno shop online con 5.000€. È praticamente impossibile. Inoltre se il tuo è un nuovo brand, le persone dovranno prima conoscerti e fidarsi di te e dei tuoi prodotti e potrebbero passare diversi mesi prima di iniziare a vedere un ritorno del tuo investimento.

6 consigli per chi vuole lanciare un e-commerce

Se vuoi lanciare il tuo shop online e non sei un esperto eccoti 5 consigli per evitare di chiudere dopo 1 anno:

  1. Lascia perdere le web agency che offrono siti web chiavi in mano a prezzi ridicoli. Fare e-commerce costa e chi dice il contrario ti sta solo prendendo in giro.
  2. Se non sei un esperto del settore affidati a consulenti e professionisti. I costi si alzeranno ma sarai indirizzato verso la giusta direzione.
  3. Non spendere tutti i tuoi soldi nella piattaforma. Quest’ultima è importante ma non deve essere l’investimento principale.
  4. Ricordati del marketing. Senza di esso non riuscirai a portare utenti sul tuo shop e quindi a generare vendite.
  5. Non fare tutto da solo. Cerca sempre di assumere persone in grado di aiutarti nella gestione della tua azienda.
  6. Prima di lanciare il tuo e-commerce studia il mercato. Cerca di redigere un business plan per capire quanto devi investire per poter emergere.
Se questo articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici

Categories:

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *